Dislessia: è un dono?

Video sulla dislessia (in inglese) in due parti.

Punto di vista interessante: la dislessia è un limite o una carta in più per il nuovo mondo? 

Racconta l’esperienza dei ragazzi e il parere di esperti.

by Elena

Seminario su iPad e libri digitali

RIMANDATO al 4 febbraio
ore 15,30

A Udine presso ISIS Stringher, viale Nogara

Seminario sui Libri Digitali e sull’utilizzo dell’iPad a scuola.

Tra gli interventi segnaliamo l’Assessore Roberto Molinaro che farà il punto sul Programma per lo sviluppo della scuola Digitale, Domizio Baldiniche ci guiderà lungo i percorsi didattici di utilizzo dell’iPad a scuola e Salvatore Giuliano, Preside Capofila del Progetto Nazionale Book in Progress.

Info sul seminario

by Elena

Seminario14small-741x1024

Imparare divertendosi

quizlet

Quizlet permette di memorizzare termini e definizioni in modo semplice ed efficace.

Si basa sull’utilizzo delle flashcard.

Ci sono già molti set di carte a diposizione e si possono creare dei propri in base alle specifiche esigenze.

Ogni set permette di svolgere diverse attività di studio o di gioco.  Sia l’utilizzo che la creazione sono molto semplici e intuitivi. Utilissimo per lo spelling e la memorizzazione di termini in lingua straniera prevede anche la possibilità di sentire l’audio. Inoltre è possibile inserire immagini.

Per utilizzare i set presenti non è necessaria l’iscrizione al sito, che invece è necessaria per creare nuovi set.

Si può scaricare l’app per iPhone, che funziona anche per l’ iPad, o si può accedere direttamente al sito internet  http://quizlet.com.

by Elena

Anche Amazon fa la corte alle scuole per scalzare iPad

Anche Amazon fa la corte alle scuole per scalzare iPad.

Conosciamo gli sforzi compiuti da Apple per colonizzare e tenersi ben stretto il settore educational, un vero e proprio presidio di creazione degli utenti del domani. E vista l’importanza strategica del segmento, è quanto meno naturale che anche Amazon sia pronta a buttarvisi a capofitto.

Durante la conferenza sui risultati fiscali del terzo trimestre dell’anno, Tim Cook in persona aveva promesso strategie “molto aggressive” per Apple, e la cosa non sorprende. Rispetto soltanto all’anno precedente, le vendite di iPad 2 nei mercati dell’istruzione elementare e secondaria sono più che raddoppiate grazie al livellamento dei prezzi fino a 399$. Già nelQ2 2012, nel solo segmento education degli USA, è stato piazzato ben un milione di iPad, e ora che che i prezzi entry level scenderanno ulteriormente per l’introduzione dell’iPad mini, è evidente che i competitor non potevano più stare alla finestra a contemplare l’universo.

E così, Amazon ha colto la palla al balzo e si è gettata nella mischia. Si vocifera di unostrumento di configurazione remota dei dispositivi Kindle chiamato “Whispercast” e pensato proprio per gli istituti e le scuole:

Amazon afferma di aver eseguito molti test negli ultimi anni sui Kindle in centinaia di asili, scuole elementari e superiori negli USA, vendendo i dispositivi con sconti ingenti e dando poi una mano a comprare e distribuire gli ebook agli studenti.
Gli amministratori e gli insegnanti possono impostare degli account per ogni studente e raccoglierli in uno o più gruppi, come ad esempio specifiche classi o livelli d’apprendimento. Possono anche imporre limiti su cosa gli studenti possano fare coi loro dispositivi, bloccando ad esempio Facebook, la navigazione Web o gli acquisti.
La spinta di Amazon nel settore education fa parte di uno sforzo più ampio per tentare di portare il Kindle nel maggior numero possibile di mani.

Un impegno encomiabile, ma il problema a questo punto è altrove. Su App Store si contano già più di 20.000 applicazioni dedicate all’apprendimento e molte altre arriveranno. Il vero campo di battaglia, oramai, non è più l’hardware ma l’ecosistema di supporto.

TED-Ed Lessons Worth Sharing

Alcuni docenti già usavano TED per integrare ed arricchire la propria lezione.

Oggi c’è una nuova risorsa: TED-Ed

Questo progetto combina delle risorse interessanti  come i video creati da professionisti ed esperti nelle varie discipline con la possibilità di personalizzare la lezione.
E’ possibile anche segnalare esperti (educatori ed animatori) cotribuendo così ad impementare le risorse già disponibili.

La libreria dei video può essere consultata secondo due diversi criteri:
Series dedicata agli studenti, suddivide i video per tematiche a raggruppati per soddisfare la propria curiosità.
Subject dedicata agli insegnanti, per trovare il giusto video da utilizzare in aula.

Alla fine del video è possibile svolgere un Quick Quiz con una immediata indicazione delle risposte corrette. …e se sono sbagliete è possibile consultare i suggerimenti del video.

A rendere speciale TED-Ed è a possibilità di personalizzare il materiale secondo le esigenze della propria classe e di renderlo disponibile a tutti gli allievi tramite un link.

Per saperne di più TED-Ed

by Elena

Google Cultural Institute, 42 mostre storiche

Google Cultural Institute, 42 mostre storiche | Android | Digital.it.

“Gli anni della Dolce Vita”, “Amore tragico ad Auschwitz”, “Steve Biko”, “L’incoronazione della Regina Elisabetta II”. Sono i titoli di alcune delle 42 nuove mostre storiche che Google ha portato online grazie al progetto Cultural Institute, ormai da anni impegnato al fianco di musei, archivi e istituzioni per rendere disponibile in Rete materiale di indiscussa importanza storica e culturale, preservandolo per le generazioni future.

La parola d’ordine è ancora una volta interattività. Le mostre pubblicate possono essere oggetto di una visita virtuale stando comodamente seduti di fronte al monitor, con la possibilità di ingrandire le immagini, riprodurre filmati e consultare approfondimenti su personaggi o eventi. Tra i partner dell’iniziativa anche l’Istituto Luce-Cinecittà, ecco le parole del presidente Rodrigo Cipriani Foresio.